SHARE

I avori consentiranno di migliorare il confort e la privacy di spazi che accolgono ogni giorno più di 600 persone.

Il termine del cantiere è previsto per la prima decade di novembre.

 

Bergamo, 8 agosto 2019 L’Ospedale Papa Giovanni XXIII rende noto che dal 21 agosto e fino al 4 novembre il “Punto Prelievi” sarà interessato da lavori di adeguamento, con l’installazione di un sistema di insonorizzazione nelle sale di attesa e di nuovi arredi con sistemi parla/ascolta agli sportelli amministrativi, per migliorare la privacy e il comfort sia degli operatori sia dei pazienti.

Tutti i servizi saranno garantiti negli orari prestabiliti, ma durante tali lavori diminuirà il numero degli sportelli attivi per l’accettazione, quindi è possibile che i tempi di attesa possano allungarsi più del tempo previsto.

«Miglioreremo l’insonorizzazione degli spazi – spiega Fabio Pezzoli (in foto), direttore sanitario dell’Asst Papa Giovanni XXIII – per ridurre la rumorosità di locali che ogni giorno accolgono più di 600 persone, compresi bambini, disabili e pazienti che necessitano di esami urgenti, più i loro accompagnatori e i nostri operatori. In momenti di particolare afflusso – prosegue Pezzoli – questo genera livelli di rumore che possono interferire con il nostro lavoro e che non favoriscono la tranquillità dei pazienti. Per risolvere il problema verranno installati dei sistemi parla/ascolta e migliorato l’isolamento dei box amministrativi».

Lo scorso anno, il Punto prelievi dell’Ospedale Papa Giovanni, ha registrato oltre 143 mila accessi di cui 16 mila per prelievi a pazienti fragili che accedono a corsie preferenziali.

LASCIA UN COMMENTO